Energy and food communities: a sustainable program

QR Code
Aicarrconvegno

In un mondo in continuo e rapido cambiamento, la sostenibilità di un sistema nel medio e lungo termine, così come la sua resilienza a fronte di significative minacce da e verso l’esterno, rientra a pieno diritto nel tema Feeding the Planet, Energy for Life e, in particolare, nel complesso rapporto Energy vs Food, che siamo chiamati ad affrontare nel nostro prossimo futuro.


EXPO MILANO 2015 crea un’occasione di discussione sulla necessità di innovare il rapporto esistente tra energia ed agricoltura in un'ottica di sostenibilità, inserita nel solco delle linee programmatiche delle politiche agricole nazionali ed europee.I principi sui quali sviluppare una serie di proposte, anche in sede legislativa, normativa e istituzionale, sono:

  • la sovranità alimentare ed energetica del territorio
  • la valorizzazione del sistema agricolo e la sua decarbonizzazione
  • la certificazione della filiera agricola con riferimento all’aspetto energetico

 

AiCARR, Bureau Veritas e Fondazione Triulza hanno sviluppato questi temi in chiave strategica, affrontando in maniera multi-disciplinare la questione della sostenibilità ambientale, sociale ed economica su scala territoriale.

La vita sul pianeta dovrà svilupparsi con modalità tali da assicurare a ciascuno accesso garantito al cibo e all’energia di cui ha bisogno, a condizioni economiche adeguate, senza danneggiare l’ambiente e gli individui. Questo obiettivo è raggiungibile attraverso una veloce transizione verso forme di energia pulita, una maggiore accessibilità ai mezzi e ai servizi di produzione di cibo ed energia, nonché la partecipazione della popolazione locale alle decisioni che riguardano il territorio.

Si possono, quindi, individuare una serie di iniziative da intraprendere in chiave territoriale (ad esempio: la proposta di una rete di Valorizzazione delle Aziende Agricole, l’istituzione di un Centro Studi per le Aree Agricole, ecc.).

Agli esperti che saranno presenti è stato chiesto di tracciare un punto della situazione sulle tematiche sviluppate nel workshop, al fine di realizzare uno strumento organico che, partendo dall’attuale stato dell’arte, offra una prospettiva in grado di indirizzare attività e strategie future. Da questo lavoro è nata la pubblicazione Energy and Food Communities: a sustainable program, che verrà distribuita ai partecipanti e che verte sui seguenti punti:

 

1. Finalità e obiettivi

2. Valorizzazione della produzione su piccola scala 

3. Energy problems in food industry, focusing on grocery stores and refrigerated ware-houses: an international overview 

4. I sistemi di produzione alimentare 

5. Cibo o Energia, conflitto o integrazione 

6. Efficienza energetica per l’innovazione e la sostenibilità del sistema agricolo-alimentare 

7. L'Efficienza energetica della conservazione dei prodotti alimentari 

8. La generazione di energia da biomasse agricole – Un quadro di sintesi 

9. La certificazione nella filiera alimentare: dal contenuto al contenitore.

Documenti allegati

Organizzazione

AiCARR

AiCARR: Nata nel 1960, AiCARR si è sempre occupata delle problematiche relative all'uso consapevole dell'energia e delle risorse naturali e dell'innovazione delle infrastrutture energetiche, sia nel settore impiantistico che in quello edilizio.

AiCARR conta oltre 2600 Soci fra Progettisti, Costruttori di macchine, Installatori, Manutentori, Accademici, Ricercatori, Studenti, Funzionari di Enti e Agenzie Governative e di Istituzioni nazionali e internazionali, scientifiche e operative.Gli scopi fondamentali di AiCARR sono:

• La produzione e la diffusione della cultura del benessere sostenibile

• La formazione e lo sviluppo professionale degli operatori di settore, al fine di incrementarne la qualificazione

• Il contributo alla discussione ed alla elaborazione delle normative di settore

• La collaborazione, in qualità di autorevole interlocutore, con altre Associazioni ed Enti governativi, italiani ed europei.

I settori di interesse

• Progettazione del sistema edificio-impianto

• Progresso e diffusione delle norme tecniche

• Innovazione delle tecnologie impiantistiche ed edilizie ai fini del risparmio energetico

• Manutenzione degli impianti

• Riqualificazione energetica degli edifici esistenti

• Utilizzo delle fonti rinnovabili

Attualità, solidità, autorevolezza, massima trasparenza, tutela degli interessi tecnico/culturali dei propri Soci, impegno concreto a favore della sostenibilità sono i principali punti di forza di AICARR.

Bureau Veritas

Nata nel 1828, Bureau Veritas è leader a livello mondiale nei servizi di ispezione, verifica di conformità e certificazione.
Supportiamo il nostro Cliente nel raggiungimento dell’obiettivo delmiglioramento delle performance attraverso servizi e soluzioni innovativi, finalizzati ad attestare che i loro prodotti, strutture e processi rispondono a standard e regolamenti in ambito Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale (QHSE).
Bureau Veritas traduce le proprie competenze tecniche in una ricca gamma di servizi che vanno al di là della semplice verifica di conformità normativa e regolamentare, per consentire il raggiungimento degli obiettivi della riduzione del rischio, delmiglioramento delle performance e della promozione dello Sviluppo Sostenibile.

Fondazione Triulza

Fondazione Triulza gestisce il Padiglione della Società Civile in qualità di Non Official Participant, coordinando un ricco programma di eventi in collaborazione con Expo 2015 S.p.A. Fondazione Triulza è un ampio e plurale network partecipato dalle principali organizzazioni del Terzo Settore di Italia. Queste realtà hanno voluto impegnarsi in prima linea nella organizzazione del Padiglione per accreditare internazionalmente il contributo essenziale della Società Civile nell’affrontare i grandi problemi dell’umanità, nel costruire un mondo migliore, e per continuare a lavorare insieme anche dopo il 2015. Le 63 realtà che aderiscono a Fondazione Triulza sono attive negli ambiti dell’associazionismo, della cooperazione internazionale, della promozione sociale, culturale, ambientale e sportiva, della formazione e del volontariato, dell’economia sociale e della finanza etica, del turismo responsabile e della tutela dei diritti.