Expo 2015 Italia Rho Rho Fiera Milano
9 Settembre Set 2015 1030 3 years ago 9 Settembre Set 2015 1330 3 years ago
Auditorium

Multifunzionalità dell'orticoltura urbana

Costituisce un fattore di sviluppo sostenibile dell’economia locale e favorisce l'accesso al cibo

QR Code
Umbria Orticoltura Urbana

I piccoli appezzamenti di terreno in ambito urbano adibiti ad orti amatoriali sono una realtà diffusa in tutto il mondo ma loro origine è, comunque, molto simile in quanto legata al sostentamento precario delle famiglie emigrate dalle zone rurali verso le città durante il periodo di industrializzazione oppure durante le due Guerre Mondiali. Tutte queste forme di orticoltura urbana dalla finalità produttiva originaria si sono poi evolute svolgendo oggi funzioni ecologico-ambientali, estetico-ricreative, educative, sociali o terapeutiche in relazione alle mutate condizioni economiche e socio-culturali.

Nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS), l’agricoltura urbana, e più in particolare l’orticoltura urbana, costituisce una possibilità importante per avere un maggiore e più regolare accesso al cibo, un miglioramento delle condizioni di salute, un fattore di sviluppo dell’economia locale, un mezzo di integrazione sociale e una mitigazione dell’impatto ambientale.  La diffusione di tale orticoltura nei PVS varia fortemente in funzione del mercato, dell’accesso alle risorse naturali ed al lavoro, del livello di inquinamento ambientale e delle condizioni climatiche, ma il suo ruolo è comunque crescente in tutto il mondo.  I sistemi colturali tradizionali per l’orticoltura urbana sono assai diversificati da sistemi estensivi a quelli intensivi.  Sistemi colturali innovativi si stanno invece diffondendo in diverse aree urbane del mondo in cui le risorse suolo e acqua sono scarse vi è l’impellente necessità di ottimizzare la coltivazione di piccole superfici e di minimizzare l’impatto ambientale dell’attività agricola.

Programma

10.30    Saluti Istituzionali

Fernanda Cecchini - Assessore alla qualità del territorio e del patrimonio agricolo, paesaggistico, ambientale dell’Umbria e alla cultura - Regione Umbria

Andrea Sisti - Amministratore Unico - 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria

10.45    L’orto: dalla necessità al piacere – Manuel Vaquero Piñeiro - Dipartimento di Scienze Politiche - Università degli Studi di Perugia

11.00    Le nuove forme dell’agricoltura - Biancamaria Torquati e Francesco Tei - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - Università degli Studi di Perugia

11.15    Orti dell’altro mondo - Giorgio Prosdocimi Gianquinto - Dipartimento di Scienze Agrarie - Università degli Studi di Bologna

11.30    Giardini per rivivere: orticoltura e giardinaggio a fini terapeutici in contesti sanitari - Costantina Righetto - Dipartimento di Scienze Agrarie - Università degli Studi di Bologna

11.45    Agricoltura sociale: tra profit e no-profit - Andrea Tittarelli - Forum Nazionale Agricoltura Sociale

12.00    La Bio Agricoltura Sociale - Vincenzo Vizioli - Associazione Italiana Agricoltura Biologica

12.15    Orti urbani per Anziani in Italia - Gianfranco Lamperini - Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti (ANCeSCAO),

12.30    Orti urbani e conservazione della biodiversità - Marco Filippucci - Italia Nostra

12.45    Il progetto Agricity Umbria - Chiara Paffarini - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - Università degli Studi di Perugia

13.00    Conclusioni: Massimiliano Atelli - Presidente Comitato per lo sviluppo del verde pubblico Ministero dell’Ambiente 

Moderatore: Francesco Tei - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - Università degli Studi di Perugia

 

Target

Famiglie
Giovani
Istituzioni
Imprese
Operatori
Adulti

Argomenti

Alimentazione
Ambiente
Agricoltura
Sostenibilità
Territori

Sponsor