QR Code

Cascina Triulza al centro di una serie di visite guidate gratuite per i visitatori di Expo e per le scuole: dai percorsi critici di Banca Etica ai laboratori di web journalism di Acra, passando la scoperta della secolare storia del padiglione della società civile. Ecco un piccolo vademecum di quello che è possibile fare e conoscere insieme a guide esperte.

CON BANCA ETICA PERCORSI TEMATICI CON SPIRITO CRITICO- I soci di Banca Etica - con il contributo di Etica SGR, della Fondazione Culturale, della rivista Valori e di Fondazione Triulza - hanno elaborato un percorso tra padiglioni più significativi di Expo Milano 2015, per capire l'approccio degli Stati, delle imprese e degli organismi sovranazionali, all'agricoltura, alla gestione delle risorse, alla distribuzione della ricchezza, e quale può essere l'impegno di ciascuno per cambiare. È possibile prenotarsi per una visita accompagnata da un socio volontario, che mette a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze.
Per prenotare una visita accompagnata in Expo ci si può iscrivere sul sito www.bancaetica.it/dentro expo, oppure mandare una mail a areasocioculturale@bancaetica.com. Ogni visita inizia alle 10.45 dalla Cascina Triulza, nel passaggio coperto tra il bar Villani e l'Auditorium. L'iscrizione alle visite deve essere effettuata almeno 3 giorni prima della data prescelta.

Calendario visite: 3 settembre; 17 settembre; 26 settembre; 5 ottobre; 14 ottobre; 16 ottobre; 24 ottobre.


NOVE ITINERARI TEMATICI PER LE SCUOLE GRAZIE AD ACRA - Acqua, biodiversità, cambiamento climatico… Sono nove gli itinerari tematici studiati dagli esperti della ONG ACRA per scoprire le proposte più divertenti ed educative tra le tante offerte dell’Esposizione Universale di Milano.
Una proposta educativa che nasce dall’esperienza del team del progetto europeo EAThink2015, con il patrocinio di PROGETTO SCUOLA EXPO, per aiutare gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie ad orientarsi nel sito di EXPO2015 (info e prenotazioni: Giulia Venturini, giuliaventurini@acraccs.org, telefono 0227000291).
Tutti i percorsi partiranno da Cascina Triulza, il padiglione della società civile, di cui Acra è uno dei fondatori. I percorsi potranno essere gestiti in autonomia (download dal sito www.eathink2015.org/it) oppure accompagnati da un volontario (in lingua italiana, inglese, francese, spagnola, tedesca) e, prenotando con anticipo, sarà possibile avere accesso diretto al alcuni padiglioni.
Per rendere ancora più interessante la visita, i ragazzi potranno inoltre essere coinvolti in un laboratorio di “web journalist” e diventare reporter per un giorno per pubblicare foto e commenti sui canali twitter e istagram di EAThink2015 grazie ai tablet messi a disposizione dall’organizzazione: usando hashtag e parole chiave si potrà ricostruire un diario di viaggio che rimarrà come ricordo della giornata.
A richiesta sarà possibile concludere la visita con un incontro con un redattore del Corriere della Sera, insieme al quale costruire e stampare una prima pagina della visita in EXPO. Inoltre, è possibile organizzare una visita della città di Milano – accompagnati e guidati da studenti dell'istituto di istruzione superiore Varalli – lungo 6 itinerari tra il centro storico e la periferia agricola (in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo). Info: www.ilviaggioeilcibo.it. EAThink2015 - ‘Eat local, think global - è un progetto triennale co-finanziato dall’Unione Europea che coinvolge studenti e insegnanti di 12 paesi europei per sensibilizzarli sui temi della cittadinanza globale, a partire da quello che mangiano ogni giorno. Per prenotazioni e info: Fondazione ACRA - eathink@acraccs.org, sito web www.eathink2015.org/it

LA SECOLARE STORIA DI CASCINA TRIULZA NELLE VISITE GUIDATE – Il padiglione della società civile svela sua storia più che centenaria: una visita guidata di mezz’ora alla scoperta della cascina Triulza, la cui origine si perde nel medioevo e passa attraverso i secoli, dal Ducato di Milano alla dominazione degli Asburgo, fino ad essere comune autonomo (soppresso nel 1869 ed aggregato a Musocco, poi entrambi annessi a Milano nel 1923) quindi cascina agricola dalla vocazione sociale. Due le visite ogni giorno, della durata di 30 minuti ciascuna, organizzate dall’Asssociazione Cascine Milano che hanno preparato i giovani volontari del servizio civile per fornire ai visitatori tutte le info storiche.